logo

Berlusconi indagato a Napoli per corruzione

Berlusconi

L'indagine riguarda l'erogazione di somme di denaro al senatore Sergio De Gregorio per il suo passaggio al Pdl

NAPOLI - Silvio Berlusconi è indagato dalla Procura di Napoli per corruzione e finanziamento illecito ai partiti. L'indagine riguarda l'erogazione di somme di denaro, quantificate in tre milioni di euro, al senatore Sergio De Gregorio in relazione al suo passaggio al Pdl

L'inchiesta è condotta da un pool di magistrati di due sezioni della Procura del capoluogo campano, quella sui reati contro la pubblica amministrazione e la Direzione distrettuale antimafia.

Sulla vicenda indagano i pm Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock, titolari dell'inchiesta che nello scorso anno portò al coinvolgimento del senatore De Gregorio, nonché i pm della Dda Francesco Curcio, Alessandro Milita e Fabrizio Vanorio. In mattinata sono stati notificati avvisi agli indagati.

Su disposizione della Procura di Napoli, la Guardia di Finanza ha sequestrato una cassetta di sicurezza nella disponibilità di Silvio Berlusconi. Inoltre è stata depositata al Senato e alla Camera la richiesta di autorizzazione a procedere alla perquisizione della cassetta.

Oltre alla cassetta di sicurezza, la Procura di Napoli ha chiesto al Senato e alla Camera dei deputati l'acquisizione di tabulati telefonici di utenze in uso a Berlusconi e al senatore De Gregorio.

A Berlusconi è stato notificato un invito a presentarsi per rendere interrogatorio per i reati di corruzione e finanziamento illecito dei partiti per i quali indagato insieme con il senatore De Gregorio e l'ex direttore dell'Avanti, Walter Lavitola. 

(Fonte foto: web)







@ Riproduzione Riservata



Articoli correlati

Torna in alto