logo

Mondiali 2014, storico risultato 7-1 per la Germania

Mondiali

Il Brasile in ginocchio

 La Germania ha letteralmente distrutto il Brasile 7-1 e il sogno di duecento milioni di persone, in un modo che neppure il più pessimista dei tifosi verdeoro avrebbe osato pensare. Al 29' è già 5-0, con la Selecao in balia dell'avversario, come quando nel pugilato uno dei due contendenti è groggy e non riesce più a difendersi dai pugni dell'avversario. La Germania a un certo punto smette di affondare per non umiliare un Brasile totalmente schiantato, come l'anima della sua gente, come le due ragazze vestite con la maglia di Neymar che piangono a dirotto nella fila accanto a quella della giornalista di Rete Globo che non ha trovato posto in tribuna stampa e adesso è in lacrime anche lei, nel seggiolino senza desk per scrivere. Sono tante le persone che di disperano - compresi i giocatori della Selecao a fine partita - ancora di più quelle letteralmente ammutolite, che non hanno più neppure la forza di gridare o di recriminare sul fatto che il Brasile sia l'unica potenza calcistica ad avere organizzato due Mondiali e a non averne vinto almeno uno.

Schuerrle rende tennistico il punteggio con il 6-0 e poi fa 7-0, Oscar al 90' segna il gol del 7-1 e la rabbia cresce, diminuiscono le lacrime e aumentano in modo esponenziale gli applausi, di tutti, per la Germania e gli insulti, pesanti, in particolare contro Fred, Scolari e la Presidente Dilma 







@ Riproduzione Riservata



Articoli correlati

Torna in alto